ORGANI COLLEGIALI


Gli organi collegiali (D. P. R. 31 maggio 1974, n. 416 D.L. 16 aprile 1994, n. 297 ) sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di singolo istituto.
Sono composti da rappresentanti delle varie componenti interessate e si dividono in organi collegiali territoriali e organi collegiali scolastici. Sono strumenti di partecipazione democratica, nati  con lo scopo di promuovere la partecipazione dell'utenza nella gestione della scuola, per caratterizzarla come una comunità che interagisce con la più vasta comunità civile. Sono composti da:

Collegio dei Docenti

Consigli di classe,  d'interclasse  e  d'intersezione

Consiglio d'Istituto

Giunta esecutiva

 

Gli Organi collegiali della scuola,  se si esclude il Collegio dei Docenti, prevedono sempre la rappresentanza dei genitori, garantiscono sia il libero confronto fra tutte le componenti scolastiche sia il raccordo tra scuola e territorio.
Tutti gli Organi collegiali della scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni

COLLEGIO DEI DOCENTI

Il Collegio Docenti
È un'Assemblea a cui partecipano tutti i docenti dell'Istituto e il Dirigente Scolastico e in cui si delibera in merito alle linee di programmazione e al progetto didattico d'istituto e se ne verificano i risultati.

Il Collegio dei Docenti prevede al suo interno una serie di commissioni e di incarichi che garantiscono la qualità della progettazione. Il coordinamento all'interno delle commissioni è esercitato dai Docenti Referenti di commissione.

Al suo interno il Collegio Docenti è così articolato:

Coordinatori plesso
Collaborano con il Dirigente Scolastico all'organizzazione e gestione dei vari plessi scolastici

Commissione Istruttoria

Commissione Continuità 
Delinea iniziative e percorsi tra i vari ordini di scuola.

Commissione P.O.F.
 Elabora e valuta  il Piano dell'Offerta Formativa.

Commissione Integrazione diversamente abili
Affronta problematiche relative all'integrazione degli alunni stranieri e dei ragazzi che presentano disagi di carattere fisico o psichico.

Commissione Intercultura
Organizza attività didattiche inerenti alla conoscenza delle culture presenti nella scuola.

Comitato Valutazione docenti

Commissione Valutazione
Organizza sondaggi per l’autovalutazione d’istituto e coordina le attività di valutazione

Commissione Tecnico-Musicale
Organizza attività didattiche inerenti alle attività musicali

Commissione Progetti

Commissione Viaggi e Manifestazioni
Commissione Formazione classi
Commissione Orientamento

CONSIGLI DI INTERSEZIONE

La scuola dell’Infanzia si pone nell’ordinamento scolastico attuale come segmento iniziale del percorso educativo – didattico del bambino, e rappresenta la prima esperienza strutturata d’interazione con i pari e la più ampia comunità locale. 
Il consiglio di intersezione nelle scuole dell'infanzia è composto dai docenti dei gruppi stesso plesso. Fanno parte del consiglio di interclasse anche i docenti di sostegno. Fanno parte, altresì, del consiglio di intersezione i rappresentanti eletti dai genitori degli alunni iscritti. I consigli di intersezione sono presieduti dal dirigente scolastico oppure da un docente, membro del consiglio, da lui delegato; si riuniscono in ore non coincidenti con l'orario delle lezioni. Compito del consiglio di intersezione è la formulazione di proposte al collegio dei docenti in ordine all’azione educativa e didattica, alla sperimentazione e all’agevolazione dei rapporti trai docenti stessi, i genitori e gli alunni.

ELENCO GENITORI ELETTI
NEI CONSIGLI DI INTERSEZIONE DELLE SCUOLE DELL'INFANZIA,
PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014

1

Catarinozzi Cristina

Plesso di Agosta sez. unica

2

Feliciangeli Silvia

Plesso di  Canterano sez. unica

3

Stazi Federica

Plesso di Marano Equo sez. unica

 

4
5
6
7
8

 

Refrigeri Antonella
Segatori Alessandra
Lanzetta Valentina
Daquanno Nicoletta
Mecci Gianfranco

Plesso di P.zza Roma

Sez. A
Sez. B
Sez. C
Sez. D
Sez. E

 

9
10

 

Galeri Vanessa
Renzetti Carla Maria

Plesso di Oliveto Piano

Sez. F
Sez. G

CONSIGLLIO DI INTERCLASSE

Il consiglio di interclasse nelle scuole primarie è composto dai docenti dei gruppi di classi parallele o dello stesso ciclo o dello stesso plesso. Fanno parte del consiglio di interclasse anche i docenti di sostegno che sono contitolari delle classi interessate.

Fanno parte, altresì, del consiglio di interclasse nella scuola primaria, per ciascuna classe interessata, un rappresentante eletto dai genitori degli alunni iscritti. Le competenze relative alla realizzazione del coordinamento didattico e dei rapporti interdisciplinari spettano al consiglio di interclasse con la sola presenza dei docenti. 
I consigli di interclasse sono presieduti dal dirigente scolastico oppure da un docente, membro del consiglio, da lui delegato; si riuniscono in ore non coincidenti con l'orario delle lezioni. 

ELENCO GENITORI ELETTI
NEI CONSIGLI DI INTERCLASSE DELLE SCUOLE PRIMARIE,
PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014

 

 

 

Gregori Beborah
Falcinelli Sonia
Panimolle Simona
Di Cola Felicita
De Angelis Angela

Plesso di Agosta

Prima sez. unica
Seconda sez. unica
Terza sez. unica
Quarta sez. unica
Quinta sez. unica

 


 

Para Natalia

Plesso di  Canterano

Pluriclasse 1^-2^- 3^-4^5^

 

 

 

Cardin Michela
Fracassi Giuseppe

Plesso di Marano

Pluriclasse 1^-2^-3^
Pluriclasse 4^-5^

 

 

 

Mancini Elisabetta
Sbaraglia Valentina
Pacchiarotti Emanuela
Salvati Lucia
Semproni Monica
Trastulli Alessandra
Calcaterra Michela
Onori Benedetta
Orlandi Fabiana
Civilini patrizia

Plesso di P.zza Roma

Prima A
Seconda A
Terza A
Quarta A
Quinta A
Prima B
Seconda B
Terza B
Quarta B
Quinta B

 

 

 

 

Rocchi Maria Vittoria
Ciucci Benedetta
Cicolini Martina
Di Pasquali Laura
Amati Loredana
Ciucci Alessia
Di Domenico Sabrina

 

Plesso di P.le delle Arti

Prima C
Seconda C
Terza C
Quarta C
Quinta C
Seconda D
Quinta D

 

 

 

Tozzi Tiziana
Rambelli Consuelo
Silvi Alessandra
Scenti Maria Chiara

Pro. App. Giuseppina

Plesso di Oliveto Piano

Prima E
Seconda E
Terza E
Quarta E

Quinta E

ELENCO GENITORI ELETTI
NEI CONSIGLI DI CLASSE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO
PER L'ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Prof. Coordinatori
Prof. Segretari

Callari

Casale

genitori

Lanciotti Maria Chiara

Ciucci Maria Scolastica

sedi di Subiaco

Prima A

 

Tiberi Rosa

Costantini A.

 

Checchi Tiziana
Capitani Cinzia
Valentini Emanuela
Spila Maria Teresa

Seconda A

Rapone Tiziana

Checchi Stefania

Masi Luigia

Miotto Tiziana

Alivernini Michela

Terza A

Filippetti Nicolina

Crialesi M. Grazia

Luciani Cristina
Proieti Appodia Angela
Mariani Maria Antonietta

Lauri Giuliana

Prima B

Natali Mario

Ciaffi Patrizia

Valentini Roberto
Proietti Appodia Giuseppina

Seconda B

Mandatori Stefania

Nocente Claudio

Orlandi Maria Antonietta
Pannunzi Antonella

Terza B

Pulcini Patrizia

Lollobrigida Alda

Fubelli Maurizio
Pisoia Maurizio
Trombetta Giovanni
Prima C

Mandatori Giulia

Costantini

Iannuzzi Monica
Orlandi Tiziana
Ferzioli Annalisa

Seconda C

Zito Annunziata

Passadori Paola

Segatori Paola
Pannunzi Tiziana
Marini -Francesca

Mancini Natalia

Terza C

Rau

Masi Antonella

Paniccia Lanciotti Paolo
Zaccaria Paola

Campi Alessandra

Cignitti Paolo

Prima D

Tollis Iole

Casali Rossana

Refrigeri Maria Pia
Zaccaria Maria Rita
Ciucci Benedetta

Seconda D

Troja Rita

Cignitti Elena

Luciani CristinaRossi

Maria Antonietta

Cignitti Barbara

Tomei Tiziana

Terza D

Marfut Silvia

Enea Alessandro

Proietti Sbaraglia Patrizia
Zolla Alessandra
Terza E
 

 

 

Bartolomei M. Teresa

Segatori Giulietta

 

Gregori Deborah
Di Biagio Maria

Sedi di Agosta

Prima A

Petrucci

Capitani Lucia

Lisowska izabela

Seconda A

Caffari Alessandra

Pintus Patrizia

De Angelis Angela

 

Terza A

CONSIGLIO D' ISTITUTO

Nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui:
8 rappresentanti dei genitori degli alunni
8 rappresentanti del personale docente,
2 rappresentanti del personale non docente,
e il Dirigente Scolastico
Il Consiglio d'Istituto è l'organismo che interviene in merito ai principali aspetti riguardanti l'organizzazione e la programmazione delle varie attività della scuola.
Il Consiglio d'Istituto è presieduto da uno dei suoi membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni. Può essere eletto anche un vice presidente. Dura in carica per tre anni scolastici. Coloro che nel corso del triennio perdono i requisiti per essere eletti in consiglio vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste. Le funzioni di segretario sono affidate dal Presidente ad un membro del consiglio stesso. Le riunioni hanno luogo in ore non coincidenti con l'orario delle lezioni.

Il Consiglio di Istituto delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e dispone in ordine all'impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico dell'istituto. Il Consiglio, fatte salve le competenze del Collegio dei docenti e dei Consigli di classe, ha potere deliberante, su proposta della Giunta, per quanto concerne l'organizzazione e la programmazione della vita e dell'attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, nelle seguenti materie:

  • adozione del regolamento interno del circolo o dell'istituto e modalità per il funzionamento della biblioteca e per l'uso delle attrezzature culturali, didattiche e sportive, per la vigilanza degli alunni durante l'ingresso e la permanenza nella scuola nonché durante l'uscita dalla medesima;
  • acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-televisivi e le dotazioni librarie, e acquisto dei materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni;
  • adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
  • criteri per la programmazione e l'attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
  • promozione di contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;
  • partecipazione del circolo o dell'istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
  • forme e modalità per lo svolgimento di iniziative assistenziali che possono essere assunte dal circolo o dall'istituto.
  • Il Consiglio di istituto indica, altresì, i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all'adattamento dell'orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche (dal D.L. n. 297/1994)

                  
La sua composizione è la seguente:

Consiglio d'Istituto A.S. 2012/2015

PRESIDENTE GENITORE

Luciani Cristina

VICEPRESIDENTE GENITORE

Micozzi Paolo

DIRIGENTE SCOLASTICO

Trombetta Gianfranco

SEGRETARIA

Marfurt Silvia

CONSIGLIERE GENITORE

Filippetti Samanta

CONSIGLIERE GENITORE

Giustiniani Sara

CONSIGLIERE GENITORE

Petrini Carlo

CONSIGLIERE GENITORE

Proietti Appodia Giuseppina

CONSIGLIERE GENITORE

Sebastiani Maria Rosaria

CONSIGLIERE GENITORE

Tognetti Giorgio

CONSIGLIERE ATA

Maglioni Edmondo

CONSIGLIERE ATA

Pelliccia Andrea

CONSIGLIERE DOCENTE

Caffari Alessandra

CONSIGLIERE DOCENTE

Ciaffi Patrizia

CONSIGLIERE DOCENTE

Cignitti Graziella

CONSIGLIERE DOCENTE

Cimaglia Maria Pia

CONSIGLIERE DOCENTE

Starocci Anna Maria

CONSIGLIERE  DOCENTE

Stazi Anna Maria

CONSIGLIERE  DOCENTE

Stazi Rita

GIUNTA ESECUTIVA

Il Consiglio di Istituto elegge una Giunta Esecutiva, composta da un docente, da un impiegato amministrativo o tecnico o ausiliario e da due genitori. Della Giunta fanno parte di diritto il Dirigente Scolastico, che la presiede ed ha la rappresentanza dell'Istituto, ed il Direttore dei Servizi Generali Amministrativi che svolge anche funzioni di segretario della Giunta stessa.

Come il Consiglio di Istituto anche la Giunta Esecutiva dura in carica per tre anni scolastici.
La Giunta predispone il bilancio preventivo e le eventuali variazioni, nonché il Conto consuntivo; prepara i lavori del Consiglio e cura l'esecuzione delle delibere dello stesso; designa nel suo seno la persona che, unitamente al preside ed al segretario della scuola, firma gli ordinativi di incasso (reversali) e di pagamento (mandati).
La Giunta Esecutiva è inoltre competente ad adottare a carico degli alunni i provvedimenti disciplinari previsti sub e), f), g), h), ed i) dell'art.19 del R.D. 4 Maggio 1925 n.653: le deliberazioni sono adottate su proposta del rispettivo Consiglio di classe.

Nella prima riunione del 2012 il Consiglio di Istituto ha eletto i componenti della Giunta che risulta così composta:

Giunta Esecutiva Anno Scolastico 2012/2015

DIRIGENTE SCOLASTICO

Trombetta Gianfranco

DSGA

Finotti Benedetta

COMPONENTE GENITORI

Sebastiani Maria Rosaria

COMPONENTE GENITORI

Proietti Appodia Giuseppina

COMPONENTE DOCENTI

Ciaffi Patrizia

COMPONENTE ATA

Maglioni Edmondo

Esecuzione delle deliberazioni
La definizione dei tempi e dei modi di esecuzione delle deliberazioni del Consiglio di Istituto spetta alla Giunta Esecutiva, mentre spetta al Preside l’emanazione del formale provvedimento esecutivo, salvo quanto disposto per la firma degli atti contabili.
Prima di dare corso alle spese deliberate dal Consiglio e da imputarsi sui fondi dello stato, il Preside si accerta che la deliberazione di spesa non sia in contrasto con le vigenti disposizioni di legge o di regolamento (ad es. che la spesa non ecceda le disponibilità di bilancio); delle deliberazioni di spesa ritenute irregolari o illegittime, il Preside promuove il riesame da parte del Consiglio di Istituto.

Durata in carica
IL Consiglio di Istituto e la Giunta Esecutiva durano in carica per tre anni scolastici; i membri che nel corso del triennio perdono i requisiti di eleggibilità vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste.